venerdì 9 dicembre 2016

E' solo una notte

"Perchè tutte le battaglie della nostra esistenza si affrontano da soli, ognuna sembra l'ultima che riusciremo a combattere, l'ultima vittoria, l'ultima che ci ha visto così forti....invece siamo lì, pronti ad una nuova sfida, vivi e liberi, con alcune cicatrici in più, qualche tatuaggio indelebile nell'anima e sulla pelle."

Così scrivevo nel 2011 dopo la visione del videoclip SOLO. E così ripeto dopo il dvd TUTTO IN UNA NOTTE.
Marco qualche anno fa diceva che amava la solitudine, perchè gli permetteva di guardare in se stesso e che anche in mezzo alla gente riusciva a ritagliarsi uno spazio tutto suo, isolandosi completamente dal resto del mondo circostante. Io non so se sia ancora così, perchè recentemente e con l'aumento della sua popolarità credo che sia sempre più difficile sentirsi uno tra tanti, invisibile, passare inosservato. E questo se da un lato non è un motivo per lamentarsi perchè è la vita che si è scelto ed avrà i suoi innegabili vantaggi, dall'altro e soprattutto per una persona come lui che inneggia alla libertà, credo possa creare qualche dubbio o pensiero negativo. 
E' andato lontano, in luoghi sconosciuti ed isolati, in spazi aperti sull'infinito e finalmente solo con se stesso, anche se stava lavorando, ha trovato il tempo e forse il coraggio per guardarsi dentro veramente, senza distrazioni e ostacoli di sorta. Lontano dal clamore, dalle luci dei riflettori, dalla folla acclamante e adorante, in una sola notte insonne ha raccolto i suoi pensieri, ha cercato di capire se è in ciò che sta facendo o è trascinato in un vortice dagli eventi che si susseguono con un effetto domino.
Mi sono chiesta spesso cosa gli passasse in quella bella testolina e in parte ha esaudito il mio desiderio: con queste immagini e parole ci ha regalato un altro pezzo di sè, si è spogliato della sua corazza, delle sue sicurezze e si è fatto un milione di domande, si è fermato a riflettere e ha lavato via tutte le incertezze, ha scoperto che lui è questo, che si sente libero in ciò che è e che fa, che ormai non potrebbe fare a meno di quella che è diventata la sua vita e che è pronto ad affrontare una nuova giornata e tutto quello che contiene, compresi i momenti in cui farà introspezione perchè in fondo anche quella è la sua vita.
Per una come me malata di parole, e che gli vuole tantissimo bene, non poteva esserci dono più gradito e emozionante che poter leggere dentro la sua anima bella.  





Nessun commento:

Posta un commento

I commenti vengono controllati prima di essere pubblicati